qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Posts Tagged ‘latte

Torta nicolotta veneziana, un’ottima torta di pane

with 4 comments

Torta Nicolotta

Veramente buona e nettamente migliore di quanto non si potrebbe sospettare: risulta molto cremosa e ricca. Ottima tiepida, quasi un pudding inglese. Molto, piacevolemte sorpreso. Io ho dimezzato le dosi per una teglia di 20 cm x 20 cm e ho leggermente aumentato le uova (ho usato tre uova al posto di 2.5), altrimenti eseguita verbatim. Tratta da Anna Gosetti della Salda; non allego foto perché nulla di speciale, ma invito a provarla.
MI correggo : il burro è stato aggiunto una volta sciolto; ho aromatizzato con cannella e semi di finocchio (ma non troppi)  e buccia di limone grattata + 50 g di dadolata arancia candita
+ il sopra spolverizzato con 1 cucchiaio di pan grattato + 1 cucchiaio di polenta + 1 cucchiaio di zucchero + fiocchi di burro
ho cotto per più di un’ora, ma controllando ogni 10 minuti dopo i primi 45 minuti

Written by stefano arturi

30/01/2017 at 22:33

Posted in dolci, libri, uova

Tagged with , , ,

Dolce di pane e mele (Scheinterhaufen), Tirolo

with 4 comments

… di origine austriaca. In foto, la versione di Anna Gosetti della Salda. Io mi sono ispirato alla sua ricetta, ma ne ho sviluppato una mia, molto più ricca, che a sua volta si ispira al classico bread and butter pudding della cucina inglese. E’ un dolce a strati: pane imburrato, mele già cotte (come per lo strudel), uvette rinvenute nella grappa, qualche cucchiaiata di marmellata, crema inglese, il tutto cotto a bagno maria e il sopra caramellato alla fine. Tiepido è al suo meglio, ma si riscalda bene (sempre a bagnomaria). Ottimo. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

09/01/2017 at 22:33

Posted in dolci, frutta

Tagged with , , , , ,

Suf o zuf (cucina friulana)

with one comment

Suf friulano

Suf friulano

Polentina di mais cotta nel latte. Deve rimanere morbida. Una noce di burro alla fine. Versare un dito di latte freddo sopra, volendo.
Mangiare primordiale. Piatto di base della cucina friulana, per riscaldarsi e, un tempo, riempirsi la pancia; suppongo piatto “povero” (certo che su questo concetto di “cucina povera” varrebbe proprio la pena documentarsi: Rebora? qualcuno ha testi di riferimento?)/latte ingrediente “povero”?? Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

15/12/2016 at 22:33

Urgiada o oriada ovvero una minestra di borlotti, orzo e latte (cucina lombarda)

with one comment

screen-shot-2016-10-13-at-11-05-35

Ottima minestra autunnale da Per un Codice della Cucina Lombarda, riferimento di grande valore per chi voglia esplorare la cucina lombarda.

Osservazioni: ho usato borlotti freschi. L’orzo non è necessario che venga bagnato. Ho anche aggiunto patate e carote e sedano. Ottima, parmigiano e pepe per me obbligatori

Written by stefano arturi

13/10/2016 at 22:33

Posted in libri, pasta, riso

Tagged with ,

Patè fegatini pollo con ricotta (dalla consistenza di un parfait)

with one comment

Annoto per non dimenticare. Un paté vellutato, quasi un parfait – suppongo dovuto all’uso della ricotta. Un frullatore è essenziale (un food processor non rende lo stesso risultato) Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

15/02/2016 at 22:33

Posted in carne, cucina veloce

Tagged with , ,

La ciambella emiliano-romagnola o bensone o pinza o buccellato, a volte senza buco, a volte quadrata, a volte come viene…

with 16 comments

 

 

Un classicissimo dolce rustico, parco di ingredienti e di fattura, adorabile nella sua semplicità: è una torta compatta e sgretolosa, con un leggero retrogusto di limone o di vaniglia, ideale da inzuppo (nel caffellatte e nel vino dolce),  ma che accompagna bene anche le macedonie e che in generale soddisfa la voglia di dolce senza essere “eccessivo”. Lo faccio da anni, partendo dalla versione di Marcella Hazan. Poi mi sono accorto che di fatto è presente in modo pressoché uguale in tutti i classici: Artusi, Boni, Gosetti della Salda (che dice di decorare il dolce con delle mandorle). Io ho provato tutte le versioni e sono tutte immancabilmente buone: un tuorlo in più o in meno, un goccio di latte in più o in meno… ecc… ma sempre di ciambella emiliano-romagnola trattasi. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

15/01/2016 at 22:33

Posted in dolci

Tagged with , ,

Ris e latt – minestra tipica lombarda

with 14 comments

IMG_1118

Sarà che nonostante le temperature benevole l’inverno è ormai dietro l’angolo, sarà che qui alle quattro del pomeriggio è quasi buio, sarà una certa voglia di ri-scoprire una parte delle mie radici gastronomiche, ma da un po’ di settimane mi immergo spesso nella cucina lombarda, non molto conosciuta mi sembra. Non mi sorprende: da decenni la cucina che va per la maggiore è quella più tipicamente mediterranea, dei mesi caldi, quella dell’olio di oliva, dei pomodori col basilico e della bufala, mentre la cucina lombarda è cucina soprattutto dei mesi freddi, cucina ricca a base di burro, mascarpone, panna, cotenne di maiale, fagioli borlotti, verze increspate. La cucina lombarda è fumante: minestre brodose, risotti, stracotti, trippe, polente e cassoeula. Lombardo è poi uno dei dolci più buoni del mondo, il panettone, al suo meglio quando appena tostato e accompagnato da uno spuntone di  crema di mascarpone, un freddo pomeriggio di gennaio. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

18/11/2015 at 22:33

Gelato al cioccolato/alla vaniglia senza uova

with 2 comments

Due gelati senza uova, “alla siciliana” secondo Mary Tyler Simeti, ma di cui non ho trovato menzione in materiale italiano…??… in ogni caso, eccellenti e facilissimi, in cui l’assenza delle uova fa si che il gusto principale (cioccolato e vaniglia) venga in primissimo piano, senza interferenze. Gelati meno abbondanti dal punto di vista degli ingredienti ma che, a causa appunto di questa “purezza” di gusto, risultano al palato “più ricchi”. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

22/09/2015 at 22:33

Posted in dolci

Tagged with , , , , ,

Una limonata super (con limoni interi)

with 4 comments

 

This slideshow requires JavaScript.

Fa caldo anche qui, tanto. Mi sto nutrendo di questa limonata che e’ veramente dissetante in quanto leggermente amara: ha fra gli ingredienti un limone intero frullato e ricorda alla fine la limonata amara San P, in meglio ovviamente.

Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

01/07/2015 at 22:33

Torta Bilbolbul (al cacao, senza burro, senza uova)

with 6 comments

Una torta ottima e non “eccessiva”: intensamente cioccolatosa, senza burro, senza cioccolato e senza uova, forse fra le migliori che abbia assaggiato in questi ultimi anni. E’ tratta dal Talismano della Felicita’ di Ada Boni e da quanto ho capito e’ presente fin dalla prima edizione del tomo, quella del 1929. Il gusto profondo deriva dalla massiccia dose di cacao amaro presente. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

03/03/2015 at 22:33

%d bloggers like this: