qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Nuovo business, nuova avventura – Cake & Company.

with 8 comments

Io e Paul abbiamo iniziato una nuova avventura: Cake & Company. Dolci e cose salate presso il mercato biologico di Stoke Newington, questo. Per ora due volte al mese, poi vediamo cosa succede. Ci siamo dati circa sei mesi di tempo per valutare la situazione.
Ho anche aperto un blog in inglese: italianhomecooking.co.uk. Lo scopo e’ duplice: sia, nel mio piccolissimo piccolo, contribuire a fare conoscere a questi barbari la vera cucina italiana sia fare circolare il nome con lo scopo di  organizzare lezioni di cucina. Vediamo.

Written by stefano arturi

25/04/2016 at 22:33

Posted in dolci, Varie & Eventuali

Tagged with ,

Tortini di porri con pasta brisè a prova di incapace

with 20 comments

Per una nuova, prossima attività di cui presto racconterò, io e il Paolo (detto anche Paul), stiamo da mesi sperimentando (eufemismo, per non dire: ingozzandoci) con torte dolci e salate. Questo uno degli esperimenti salati che mi ha convinto. Nulla di nuovo sotto il sole, ma questa pasta, più brisè che frolla a dire la verità, mi convince sempre più. Ne avevo già parlato qui: allora avevo anche sperimentato con le proporzioni date di America’s Test Kitchen, ora sono tornato alla ricetta di David Leibovitz, che funziona sia  con il “dolce” sia con il “salato”. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

22/03/2016 at 22:33

Gambi di spinaci in insalata

with 2 comments

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con spinaci giovani e teneri vale la pena tenere i gambi e cuocerli al vapore. condirli con olio e limone (et alia, come in questo caso: feta/potrebbere starci anche dei pinoli/mandolre tostati e dell’uvetta/ceci bolliti) ovvero … del “maiale” non si butta nulla

Written by stefano arturi

28/02/2016 at 22:33

Posted in verdure

Tagged with ,

Cavoletti con pancetta affumicata e prugne

leave a comment »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cipollata bianca affettata al velo soffritta in grasso d’oca e una dadolata di pancetta affumicata. salare pochissimo, coprire. A cipolla cotta aggiungere cavoletti a fettine e alzare la fiamma che deve rimanere ora gagliarda: cucinare i cavoletti non rimestando spesso: scopo creare una crosticina caramellata. Verso la fine: prugne secche denocciolate (quelle morbide), parmigiano e prima di servire una zigzagata di aceto balsamico “falso”. Ovviamente anche qui (come in questa altra ricetta Cavoletti con castagne e fichi (e a volte gorgonzola), una aggiunta di gorgonzola sbriciolato alla fine non ci starebbe male e neppure delle noci tostate e spezzettate.

Written by stefano arturi

28/02/2016 at 22:33

Chiacchiere (Artemisia- ottime)

with 3 comments

Ricetta da Artemisia.  Ottime: leggerissime, friggendo “bollano” che è un piacere guardarle, friabilissime

Annoto per non dimenticare:

metà dosi bastano per 4 persone
ho usato più liquido e più tuorlo dato che impasto, che deve comunque rimanere abbastanza sodo, non ne voleva sapere di formarsi, anche perché ho usato 20% di semola rivaccinata
aggiunto anche goccio olio
aromatizzato con vaniglia e buccia arancia
aumentare lo zucchero nella pasta (in modo poi da non dovere usare troppo zucchero a velo)
pasta conservata in frigo per alcuni giorni senza problemi
fondamentale passare più volte come fosse pasta fresca FINO ALL’ULTIMO BUCO IMPERIA
chiacchiere tagliate lasciate su spianatoia per alcune ore (per convenienza): ovvero si possono fare e friggere successivamente
olio di semi a 370F forse troppo alto, usare temperatura un filo più bassa: 350F
crescono tantissimo in frittura, che è il momento più difficile di questa altrimenti semplice e buona ricetta:  cuociono in pochissimi secondi: non fare brunire, appena LEGGERMENTE DORATE,  scolarle
ok anche il giorno dopo

Written by stefano arturi

16/02/2016 at 22:33

Posted in dolci, mangiare con gli amici

Tagged with ,

Patè fegatini pollo con ricotta (dalla consistenza di un parfait)

with one comment

Annoto per non dimenticare. Un paté vellutato, quasi un parfait – suppongo dovuto all’uso della ricotta. Un frullatore è essenziale (un food processor non rende lo stesso risultato) Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

15/02/2016 at 22:33

Posted in carne, cucina veloce

Tagged with , ,

Castagnole di castagne e mele

leave a comment »

Ottime frittelle tratte da questo valido sito di cucina italiana di Domenica Marchetti, una italo-americana di seconda generazione, se non erro. Farina di castagne e composta di mele. Notevoli

Qui la ricetta che segno per non dimenticare.

Mie annotazioni:
diminuire lo zucchero nella composta di mele + aggiungere vaniglia
ho lasciato l’impasto riposare per alcune ore, per pura convenienza ma penso anche che la farina di castagne in particolare necessiti di un certo riposo per una migliore idratazione
ho aggiunta la buccia grattugiata di un’arancia
ho provato ad aggiungere della ricotta scolata a metà impasto: risultano castagnola più cremose ma di più difficile cottura: abbassare temperatura e cuocere più a lungo; sono buone ma migliore la versione senza ricotta
si conservano bene in forno caldo ma spento (per essere fritte in anticipo)
si conservano decentemente anche il giorno dopo

Written by stefano arturi

11/02/2016 at 22:33

Posted in dolci, frutta

Tagged with

La ciambella emiliano-romagnola o bensone o pinza o buccellato, a volte senza buco, a volte quadrata, a volte come viene…

with 16 comments

 

 

Un classicissimo dolce rustico, parco di ingredienti e di fattura, adorabile nella sua semplicità: è una torta compatta e sgretolosa, con un leggero retrogusto di limone o di vaniglia, ideale da inzuppo (nel caffellatte e nel vino dolce),  ma che accompagna bene anche le macedonie e che in generale soddisfa la voglia di dolce senza essere “eccessivo”. Lo faccio da anni, partendo dalla versione di Marcella Hazan. Poi mi sono accorto che di fatto è presente in modo pressoché uguale in tutti i classici: Artusi, Boni, Gosetti della Salda (che dice di decorare il dolce con delle mandorle). Io ho provato tutte le versioni e sono tutte immancabilmente buone: un tuorlo in più o in meno, un goccio di latte in più o in meno… ecc… ma sempre di ciambella emiliano-romagnola trattasi. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

15/01/2016 at 22:33

Posted in dolci

Tagged with , ,

Frolla, caramello salato e cioccolato fondente – Millionaire ‘s shortbread

with 7 comments

IMG_1055

Ho provato questo dolce per curiosità e non mi aspettavo molto. Mi sbagliavo. Ovviamente è “molto dolce” e ricco (e infatti deve essere servito in quadratini/queste mie quantità sono sufficienti per 24 porzioni) ma il contrasto dolce/salato, caramello/cioccolato fondente, pasta frolla sbriciolosa/caramello morbido/cioccolato crocchiante (il dolce è al suo meglio freddissimo da frigo) è irresistibile per il sottoscritto. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

04/01/2016 at 22:33

Cavolo rosso in agrodolce al vino rosso e spezie, per arrosti, formaggi, salumi

with 2 comments

IMG_0745

Una ricetta tratta dal mio libro Pausa Pranzo e derivata da un qualche ritaglio di giornale. Chiedo venia del tono bandistico ed eccessivo che non fu ahimè censurato da un troppo compiacente editor, o forse, semplicemente, invecchiando, ora preferisco un tono più asciutto.La ricetta rimane comunque valida.Si tratta di un contorno tipicamente invernale: cavolo rosso affettato sottilmente e cotto poi in vino rosso, aceto, zucchero e spezie. Può essere mangiato scaldato, a temperatura ambiente o anche un po’ più freddo. Read the rest of this entry »

Written by stefano arturi

01/01/2016 at 22:33

Posted in carne, libri, Varie & Eventuali

Tagged with

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 140 other followers

%d bloggers like this: