qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Pasta al forno agli asparagi

with 9 comments

L’estate inglese è capricciosa. Sole, piove, sole, piove: e così andare. Questo ti fa stare allerta, gastronomicamente parlando: un giorno pomodori e mozzarella, il giorno dopo una bella pasta al forno, caldissima e bruciacchiata di forno.

Annoto per non dimenticare , non perché la ricetta sia particolare (si innesta nella più classica delle nostra tradizione “pasta al forno della domenica”), ma perché le quantità erano perfette
Qui, la stagione degli asparagi sta per finire e ogni scusa è buona per provare un altro piatto in cui usarli.

Pasta al forno agli asparagi
4-6 porzioni
Un ruoto di terracotta 28 cm diametro, imburrato

500 g mezzi rigatoni rigati
1 lt latte intero
100 g burro
75 g farina
odori per la besciamella, se si hanno: alloro, cipolla con chiodo di garofano e prezzemolo
1 uovo
750 g asparagi
180 g gruviera, a dadini
una manciata di parmigiano grattugiato

Cuocere gli asparagi al vapore. Separare le punte dal gambo
Preparare la besciamella (io uso latte freddo, poi aggiungo gli odori e porto lentamente a bollore e cuocio per 10 minuti).Aggiungere l’uovo e mescolare bene.
Passare i gambi di aspargi al mixer con qualche cucchiaio di besciamella. Aggiungere questa purea di asparagi al resto della besciamella
Cuocere la pasta MOLTO AL DENTE (fondamentale).
Condirla con la besciamella agli asparagi, le punte di asparagi, il gruviera e il parmigiano
Travasare nel ruoto e passare in forno caldissimo per una ventina di minuti
Come al solito, fare riposare per una decina di minuti prima di servire
Si mantiene dignitosamente fino al giorno dopo

Written by stefano arturi

16/06/2019 at 22:33

9 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ciao Stefano! Interessante che usi gli odori per la besciamella, dev’essere ben diversa dal solito. L’unica altra ricetta in cui li ho trovati indicati, è in un vecchio ricettario a schede curato (credo solo nominalmente) da Veronelli. Tu li metti solo qui come eccezione, o in genere li aggiungi sempre?
    Saluti da Napoli
    Bruno

    b13ne

    15/07/2019 at 22:33

    • a dire la verità io ho sempre fatto cos’ la besciamella, non so come e perché lo abbia fatto… certamente in artusi la balsamella è semplice, niente odori, come dici tu

      stefano

      15/07/2019 at 22:33

  2. Ciao Stef, bentornato. L’estate qui è molto simile. Interessante che hai usato un formaggio francese 😉 Io di solito abbino gli asparagi con formaggio di capra, però la groviera non mi sembra male 😀

    StefanGourmet

    03/07/2019 at 22:33

    • ciao stef…sai, in italia il gruviera è comunemente usato (esiste anche una piccola produzione italiana al nord a dire la verità)…in generale ogni formaggio a pasta filante va bene. asparagi e formaggio di capra ottimi, ma non penso in piatti come questo…anche se veramente nn esistono regole giusto/sbagliato…. se si fonde bene, va bene

      stefano arturi

      03/07/2019 at 22:33

  3. 😍😍😍wow

    alemarcotti

    16/06/2019 at 22:33

  4. Anche se qui, oggi, c’erano 31 gradi, ti confesso che una porzione di questa pasta me la sarei fatta
    molto ma molto volentieri.

    eugenia

    16/06/2019 at 22:33

    • ciao eugenia— sì mi dicono che è iniziato il caldo. qui invece estate a singhiozzo: piove, sole piove ecc…
      pasta ottima e che tu sai sicuramente fare pure meglio. io invece non direi di no a un paio di fettine del tuo vitello tonnato

      stefano arturi

      17/06/2019 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: