qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Barba di frate e zucchine

with 6 comments

Accostamento azzeccato: la dolcezza delle zucchine attutisce quel sapore un po’ tanninico/allappante della barba di frate. Ho scorso questa combinazione sul feed instagram di Rachel Roddy, nota giornalista gastronomica UK, e ho immediatamente capito che l’idea mi sarebbe piaciuta. Molto semplice:

in una padella capace soffriggere un poco d’aglio e un pizzico di peperoncino. Aggiungere le zucchine tagliate a spaghetti, salare e fare cuocere a calore medio. Aggiungere la barba di frate già cotta al vapore. Mescolare per insaporire e servire a temperatura ambiente, con del limone.

La signora Roddy aggiunge la barba di frate cruda

Advertisements

Written by stefano arturi

31/03/2019 at 22:33

6 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ho visto la ricetta su instagram prima dalla Roddy e poi da te, adesso la rivedo qui e un po’ vi odio perchè qui gli agretti sono introvabili 😛

    Valentina

    01/04/2019 at 22:33

    • ciao valentina, ma tu ora dove stai? suppongo non a Ischia….qui la barba di frate è diventata di moda negli ultimi anni e la si trova in certi fruttivendoli fighetti-gioiellerie (sulle tre sterline a mazzo): attenzione che io ti parlo di Londra (e in Londra in pochissimi fruttaioli): nel resto del paese: forget it! (patate, patate, patate!)

      stefano arturi

      01/04/2019 at 22:33

  2. Ciao Stefano! Non ho mai vista prima barba di frate e non credo che sia reperibile da noi.

    StefanGourmet

    01/04/2019 at 22:33

    • ciao Stef… ma tu non hai orto? 🙂 … .hanno un sapore un poco tanninico, che lega la bocca, ma sono molto buoni; a me piacciono molto perché fra le primissime verdure di primavera e quando li vedo capisco che non passerà molto tempo che ci saranno anche asparagi, fave e piselli ecc….

      stefano arturi

      01/04/2019 at 22:33

  3. Ciao Stefano! Sono contento di questo post su una verdura che a me piace molto, la barba di frate (che qui chiamiamo agretti), e che in genere trovo molto trascurata. L’unione con le zucchine mi pare ottima idea. Solo che li trovo (la barba di frate/agretti) difficili da pulire, o perlomeno non ho mai imparato bene. Mica devo strapparli dalla radice ciuffetto per ciuffetto?

    b13ne

    01/04/2019 at 22:33

    • tasto dolente: se voglio fare il precisino e non sprecare troppo, io effettivamente mi armo di santa pazienza e li pulisco uno a uno; spesso però mi armo di machete e taglio alla bellemeglio…ovviamente sprecandone un poco…. concordo: noiosi da preparare

      stefano arturi

      01/04/2019 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: