qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Cavolfiore al pomodoro, cucina napoletana (da Jeanne Carola Francesconi)

with 3 comments

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ottima pietanza. Ho resistito a lungo (sarà buono? sembra un po’ banalotto..). Ovviamente avevo torto.
Il genio italico: da una manciata di ingredienti e una tecnica quasi inesistente, un ottimo risultato. La ricetta è tratta dalla prima edizione (1965) de La Cucina Napoletana di Jeanne Carola Francesconi.
Penso sia fondamentale cuocere (tenendole molto al dente) le cimette in acqua bollente salata: ho provato anche a cuocerle al vapore, ma il piatto ne soffre + in generale sono arrivato alla conclusione che la maggior parte delle verdure siano migliori se appunto cotte molto velocemente in abbondante acqua giudiziosamente salata (sì, ovviamente questo comporta una minima perdita di elementi nutritivi, ma il gusto nettamente migliore).  Poco pomodoro, un sospetto di aglio, olio e sugna (io ho usato solo olio) in abbondanza e tanto ma tanto caciocavallo grattugiato alla fine. La Francesconi raccomanda di mangiarlo caldo, io lo preferisco a temperatura ambiente

Cavolfiore al pomodoro, cucina napoletana (da Jeanne Carola Francesconi)
6-8 porzioni

Cuocete 1.5 kg di cimette di cavolfiore in acqua bollente salata, tenendole molto al dente. Scolatele e fatele raffreddare su un canovaccio.
Soffriggete uno spicchio d’aglio in 75 g di olio + 75 g sugna (o solo olio), calate le cimette e fatele insaporire per una decina di  minuti a fiamma gagliarda. Aggiungete 750 g pelati ben scolati e proseguite la cottura, coprendo e scoprendo a dovere,  fino a che il cavolfiore non sia tenero.
Insaporite il tutto con prezzemolo grattugiato e 150 g di caciocavallo grattugiato (io, in mancanza, ho usato metà parmigiano e metà pecorino)
Ottimo anche aggiungendo del peperoncino al soffrite iniziale

Gli avanzi: ci si consce la pasta (tagliuzzandoli) o li si usa per una frittata.

 

Advertisements

Written by stefano arturi

21/05/2018 at 22:33

3 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Visto che l’hai provato e lo consigli, lo preparero’ anch’io. Non sono una fan delle verdure cotte con il pomodoro ma questo voglio assaggiarlo. Come va, Ste? Sopravvissuto al matrimonio di H&M? 😉

    eugenia

    21/05/2018 at 22:33

    • ciao eu
      cavolfiore: c’è poco pomodoro qui (di fatto: 1.5 kg cavolfiore equivale a circa due medi, quindi 1 lattina da 400 g a cavolfiore), ma molto condimento: io non ho usato, ma suppongo che sugna dia veramente botta di sapore; e poi tutto quel caciocavallo…
      … matrimonio: qui tutti pazzi per Megan.. io visto scampoli e devo ammettere che sembrato bel matrimonio per una volta, non stantio.. hai visto sermone?? grandee! …LOVe is power, love is god… molto bello
      st

      stefano arturi

      21/05/2018 at 22:33

      • Non ho seguito tutta la cerimonia ma il momento dell’ingresso in chiesa della sposa non me lo sono perso. Guardando l’espressione del giovane Enrico che l’attendeva all’altare mi sono un po’ commossa: mi e’ sembrato di scorgere un sentimento autentico, una grande emozione e il rimpianto per la mamma che non poteva essere presente in questa occasione cosi’ importante per lui. Molto elegante e tosta la sposa.

        eugenia

        22/05/2018 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: