qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Cetrioli marinati alla cinese, crescione, dukkah – un’insalata senza né capo né coda ma ottima per quando fa caldo

with 5 comments

Cetrioli, crescione, dukkah

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Insalata che associa cetrioli cinesizzanti + crescione inglese + dukka mediorientale + avocado israeliano
= ..ottima

Catrioli marinati alla cinese (dal mio vecchio Pausa Pranzo): aromatizzati con olio di sesamo, soia e zenzero
Dukkah di Claudia Roden: ottima cosa da avere in frigo: nocciole tostate, cumino, coriandolo: io la uso dappertutto: sul pane tostato + un filo d’olio, sullo hummus, nelle insalate

Per questa insalata così ho proceduto: ho aggiunto ai cetrioli conditi il crescione e l’avocado e ho mescolato bene. Quando ho impiattato ho poi cosparso generosamente con la dukkah.
Io sto cercando di ridurre molto le proteine animali, ma volendo degli straccetti di salmone affumicato ci starebbero molto bene

 

Riporto la ricetta dei cetrioli alla cinese dal mio Pausa Pranzo:

Cool like a cucumber! Ovvero due insalate di cetrioli
Cucina libera

Quando fa caldo, una fresca insalata di cetrioli, croccanti e giudiziosamente conditi, è deliziosa.Detto ciò, io la mangio spesso anche in inverno, quando ho voglia di un’insalata leggera e veloce, magari con una fetta di arrosto o un toast al formaggio.Assaggiate sempre i vostri cetrioli prima di usarli: non esiste “trucco della nonna” che tenga: un cetriolo amaro rimane amaro.Calcolate una paio di cetrioli medi per porzione.
Io non li sbuccio mai, per ragioni essenzialmente estetiche: il contrasto tra il verde scuro della buccia e il verde pallido della polpa mi piace e come tutti sanno l’occhi vuole sempre la sua parte.
Lavateli e affettateli molto sottilmente: una mandolina qui è veramente indispensabile – le fettine devono esser paper-thin, come dicono gli inglesi, trasparenti come carta.
Spolverizzateli con un pizzico di sale e lasciateli a scolare in uno scolapasta per circa un’ora. Sciacquateli velocemente in acqua fredda, solo se, assaggiandoli, risultassero salati. Altrimenti. scolateli e strizzateli delicatamente con le mani. Collocateli su uno strofinaccio per asciugarli. Vi siete già stancati? Male, perchè senza questo trattamento il povero cetriolo non sa proprio di molto.
Vi suggerisco ora due contidimenti diversi.

Con vinaigrette alla panna e dragoncello
Preparate una vinaigrette con 5 cucchiai d’olio e uno di aceto al dragoncello, 3 cucchiai di panna,un pizzico di zucchero, un sospetto d’aglio schiacciato (facoltativo),menta spezzettata/aneto tritato/erba cipollina. Versatela sui cetrioli e fate riposare l’insalata al fresco per mezz’ora – di più non fa male.
Decoratela poi con anelli di cipolla rossa marinata. (basics) Grande accompagnamento per un hamburger o salsicce grigliate
Se non avete l’aceto al dragoncello usate quello normale e se non vi convince la panna, omettetela: stessa ricetta, con titolo diverso.

Con vinaigrette alla cinese
Preparate una vinaigrette con: 2 cucchiai di aceto di vino bianco (o di riso, se volete essere più autentici), 3 cucchiai di olio di sesamo e 2 cucchiai di olio di oliva molto leggero (o di arachidi), 1 cucchiaio di salsa di soia, un pizzico di peperoncino o 1 peperoncino rosso fresco tritato, 1 cucchiaino di zenzero fresco tritato, mezzo spicchio d’aglio tritato, un pizzico di zucchero.
Versatela sui cetrioli e fate riposare l’insalata al fresco per mezz’ora – di più non fa male.
Si conservano in frigo per un paio di giorni

Advertisements

Written by stefano arturi

07/07/2017 at 22:33

5 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ottimi – mi piacciono le insalate condite in modo asiatico.
    Le fette di cetrioli nella foto mi sembrano 3 mm invece di essere trasparente come carta?

    StefanGourmet

    10/07/2017 at 22:33

    • hai ragione stefan… questa volta ho provato ad affettare i cetrioli un po’ più spessi e forse è stato un errore + se ti piacciono i condimenti orientaleggianti, guarda il sito di Eugenia/La belle auberge: ha pubblicato una vinaigrette orientaleggiante che sembra molto buona

      stefano arturi

      10/07/2017 at 22:33

  2. Con una vinaigrette molto simile alla tua cinese ho condito del carpaccio di baccala’. Mannaggia alla pigrizia, non ho più’ voglia di aggiornare il blog e le ricette rimangono in sospeso. Stefano,dai sempre spunti fantastici.

    eugenia

    07/07/2017 at 22:33

    • ! ho del baccalà!! ma l’hai cotto prima? oppure crudo? qui caldo ma ovviamente nulla di paragonabile a voi. anche io pigro Eu + ma sto anche lavorando a un sacco di cose nuove per un possibile progetto.

      stefano arturi

      07/07/2017 at 22:33

      • Che bella notizia! In bocca al lupo per tutto! Si’, Stefano, il baccala’ e’ crudo e non e’ la prima volta che lo faccio a carpaccio ma di solito lo condivo con una emulsione di olio evo e succo e scorza di lime. Stavolta ho osato di più .

        eugenia

        07/07/2017 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: