qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Cavolo rosso in agrodolce al vino rosso e spezie, per arrosti, formaggi, salumi

with 2 comments

IMG_0745

Una ricetta tratta dal mio libro Pausa Pranzo e derivata da un qualche ritaglio di giornale. Chiedo venia del tono bandistico ed eccessivo che non fu ahimè censurato da un troppo compiacente editor, o forse, semplicemente, invecchiando, ora preferisco un tono più asciutto.La ricetta rimane comunque valida.Si tratta di un contorno tipicamente invernale: cavolo rosso affettato sottilmente e cotto poi in vino rosso, aceto, zucchero e spezie. Può essere mangiato scaldato, a temperatura ambiente o anche un po’ più freddo.

Cavolo rosso in agrodolce al vino rosso e spezie

Da un ritaglio di giornale (The Sunday Telegraph Magazine, 11/2/01, Richard Corrigan) , una ricetta spettacolare che richiede effettivamente un minimo di organizzazione ma è fanche acilissima. Vale la pena “Investirci” un fine settimana: sarete ricompensati con cosa straordinariamente stuzzicante: con le salsicce e i wurstel, con certi formaggi piccanti, col salame, con le uova sode, con certe frittate al parmigiano…. Da solo, a cucchiaiate sul pane tostato!

Affettate 1 cavolo rosso molto finemente e mescolatelo ad un paio di cucchiaini di sale fino. Copritelo e lasciatelo riposare tutta la notte: il cavolo si ammorbidirà e diminuirà di volume. Sciacqua telo sotto l’acqua corrente e strizzatelo. Travasatelo in una pentola capiente (una da brodo è ideale)

Portate a bollore: 1 litro di vino rosso, 500 ml di aceto di vino rosso, 100 g di zucchero. Fate sobbollire per 5 minuti a fiamma alta: in questo modo la parte alcolica del vino (che renderebbe il piatto amaro) evaporerà.

Versatelo sul cavolo. Aggiungete un sacchettino di garza contenente: mezza stella di anice stellato, 6 capsule di cardamomo, 10 grani di pepe nero, ¼ di cucchiaino di grani di coriandolo e ¼ di semi di finocchio, 4 bacche di ginepro. Aggiungete anche mezza noce moscata grattugiata, 2 rametti di timo, 1 foglia di alloro fresco, 3 spicchi d’aglio sbucciati.

Fate prendere il bollore e cuocete a fiamma media, scoperto, per 30-40 minuti. Fate raffreddare il cavolo e conservatelo in frigo. Dall’indomani è pronto.

Written by stefano arturi

01/01/2016 at 22:33

Posted in carne, libri, Varie & Eventuali

Tagged with

2 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. pure io lo voglio provare!!! Grazie :-)))

    fratellicaponi

    04/01/2016 at 22:33

  2. ma che contorno! grazie, Sefano, lo faccio appena mi rimetto dalle devastazioni natalizie, poi ti dico. Buon anno intanto

    borghis68

    04/01/2016 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: