qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Brasato di agnello, pomodori secchi, olive nere e patate in pentola a pressione – dieci minuti!

leave a comment »

 

Esperimenti con pentola a pressione.

1 kg collo di agnello (peso netto), salare generosamente appena comprato e tenere in frigorifero fino al momento di cottura (anche due-tre giorni prima). In grossi pezzi: più grossi sono meglio è (si tagliano alla fine, quando si serve il piatto/un altro taglio valido è la spalla)

Cucinare in un pentolino cipolla tritata, aglio, un pizzico abbondante di peperoncino, alloro e timo in poca acqua calda, coperto. Quando cotta, aggiungere un goccio d’olio e fare dorare leggermente (questo per evitare troppi grassi essendo agnello già grasso di per se). Origano altra possibilità.

Collocare la pentola a pressione sul fuoco a calore medio, senza olio. Quando è caldissima aggiungere un goccio d’olio e soffriggere la carne. Sfumare con 100 ml vino bianco (deve evaporare quasi completamente).

Aggiungere i pomori secchi, già rinvenuti in acqua, una manciata abbondante di olive nere, un cucchiaio di capperi sciacquati, un paio di acciughe sott’olio spezzettate (o un cucchiaino di umami paste),  100 ml scarso di acqua .

Incoperchiare e portare a pressione su fuoco alto. Al raggiungimento dell’alta pressione, portare al minimo e cuocere per dieci minuti. Sfiatare naturalmente. Aggiungere delle piccole patate tagliata a metà/tocchi (e dei pomodorini interi: io li avevo preparati e poi li ho dimenticati!). Chiudere e portare ad alta pressione. Cucinare per tre minuti. Sfiatare naturalmente.

Cucinare con un giorno d’anticipo in modo da fare riposare la carne per bene e poter sgrassare il tutto (grasso in frigo si solidifica e può essere rimosso).

Per riscaldare: prima scaladare il sugo, poi quando bollente aggiungere la carne (tagliata a porzioni) e fare scaldare anch’essa

Investimento minimo, ottimo risultato.

punti chiave:

1 kg di polpa di collo di agnello in 4 grossi pezzi.

100 ml vino bianco da sfumare e 100 ml liquido

10 minuti a pressione massima.

Written by stefano arturi

24/09/2015 at 22:33

Posted in carne, cucina veloce

Tagged with

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: