qbbq

Quanto basta di cucina & altro

La baggianata piemontese o ratatuia ossolana

with 3 comments

Direttamente da Anna Gosetti della Salda un’ottima ricetta per dei fagiolini in umido con pomodoro e vino rosso. E’stato proprio quest’ultimo dettaglio a incuriosirmi e spingermi a provare questo piatto. Ottimo. Il piatto e’ cotto a crudo e molto a lungo, molto di più’ di quanto non si potrebbe immaginare all’inizio : e’, se non sbaglio, l’acidità’ dei pomodori a impedire che i fagiolini cuociano più’ velocemente. In alcune versioni che ho trovato in rete i fagiolini sono prima sbiancati. Godetti della Salda dice che il medesimo approccio si può’ usare per le taccole. Riporto la versione della signora Gosetti ma ovviamente capirete che una volta capita la sintassi, il piatto e’ veramente “cucina libera”

La Baggianata
fagiolini verdi teneri, 1 kg
pomodori freschi 400 g (io ho usato dei pelati in lattina)
lardo g 50 (io non l’ho usato dato che il lardo dei supermercati inglesi non mi piace, avendolo lo userei senza dubbio)
una manciata di prezzemolo
uno spicchio d’aglio
basilico
un bicchiere di vino rosso
sale e pepe

Mondare i fagiolini e spezzettarli. Preparare un battuto con il lardo e le erbe. Mettere tutto in una casseruola, aggiungere i pomodori (spelati e tagliuzzati) e il vino rosso. Cuocere molto lentamente, incoperchiato (e scoperchiando alla fine se si dovesse ridurre il liquido di cottura). Io ho dovuto cuocere per più’ di un’ora (molto, molto dolcemente). Pietanza molto gustosa anche senza lardo, corposa, rotonda.

Written by stefano arturi

28/07/2015 at 22:33

Posted in libri, verdure

Tagged with ,

3 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Sembra davvero molto buona! Qui da noi si fa una versione più semplice, sughetto di pomodorini a cui vanno aggiunti i fagiolini appena lessati. Se riesco ad accendere un fornello dopo la salsa di questi giorni, magari provo anche questa ricetta, ma dubito..

    giulia pignatelli

    28/07/2015 at 22:33

    • …. leggo e mi dicono che quest’anno caldo veramente insopportabile… detto ciò’ vedo che sforni torte e biscotti (che mi sono segnato perché’ mi ispirano assai) + e fai pure”i pomodori”!! (mia madre a milano li faceva a settembre e uno fra i miei incubi di bambino: casse e casse di pomodori da lavare e poi bottiglie dappertutto, sto pentolone che bolliva in giardino per ore….: inqqqqqubbbboo!) (poi mia madre rinsavì’ e si passo’ a ottima passata e pelati del super! :)) )

      stefano arturi

      28/07/2015 at 22:33

      • É vero! La mia salsa é andata proprio come tu descrivi! Un vero incubo, me ne hanno portati troppi.. Ehhh… ma ora basta, solo insalate😉

        giulia pignatelli

        04/08/2015 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: