qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Zuppa di zucca e funghi e un pizzico di spezie

with 5 comments

MaryPoppins-silhouette

Forse piu’autunnale che invernale in Italia, ma qui in UK si trovano ancora (e per tutto l’inverno) ottime zucche e funghi di vario tipo.

I funghi selvatici coltivati al mio mercato biologico costano 30 sterline al kg, un prezzo non alla portata del mio portafoglio: io uso normalissimi Cremini del supermercato, spesso “migliorati/taroccati” con qualche porcino secco.

Zuppa di zucca e funghi

4/6

1 grossa zucca a polpa arancione e soda, 2/2.5 kg
300/500 g di funghi
100 g stracchino o simile formaggio cremoso
1 cipolla tritata
2 spicchi d’aglio tritati
80/100 g burro
un pizzico di spezie dolci miste (come le mie spezie medievali). Un semplice composto di cannella, noce moscate e pepe nero funziona egregiamente in ogni caso
2 cucchiai rasi di farina di riso
1 lt di brodo vegetale
4/6 foglie di salvia tritate mischiate a 1 cucchiaio abbondante di rosmarino tritato e un cucchiaino di buccia di limone tritata

Scaldate il forno a 200.
Tagliate la zucca a fette spesse, un quarto circa va pelato e fatto a dadini, i tre quarti rimanenti rimangono invece a fette non pelate.
Condite i dadini  con un filo d’olio e un pizzico di sale e travasateli in una teglia da forno rivestita d’alluminio.
Le fette non pelate vanno salate e collocate anch’esse in una teglia da forno rivestita di alluminio.
Pulite i funghi, tagliateli a meta’, conditeli con olio (siate generosi), un pizzico di sale e collocateli in una teglia da forno rivestita di alluminio

Arrostite il tutto nel forno già’ caldo fino a che la zucca sia tenerissima e i funghi ben arrostiti: ovviamente controllate spesso dato che le verdure hanno tempi di cottura diversi, mescolando se necessario. Ai funghi ancora caldi da forno aggiungete meta’ erbette tritate e mescolate bene.
Prelevate la polpa dalle fette di zucca e passatela al mixer con il formaggio cremoso.
Soffriggete la cipolla in 50 g di burro, salandola leggermente. Quando e’ tenera aggiungete l’aglio, le spezie, il composto di salvia e il rosmarino rimasto. Fate insaporire bene e prima che l’aglio prenda colore aggiungete la farina di riso, mescolando bene. Versate il brodo bollente e il passato di zucca. Fate sobbollire per circa mezz’ora, con il coperchio socchiuso. Se avete una crosta di parmigiano, non sarebbe una cattiva idea usarla.
Aggiungete i dadini di zucca e i funghi. Quando il tutto e’ ben caldo, correggete di sale, spezie e un sospetto di succo di limone. Lontano dal fuoco aggiungete il burro rimasto, a cubetti.
Se li avete in casa, suggerisco di sbriciolare qualche amaretto, mescolarlo a del parmigiano grattugiato e spolverare la zuppa con questo composto.

Osservazioni
In diverse occasioni ho:
Aggiunto alla zuppa (alla fine) della salsiccia (o cotechino già’ cotto), sbriciolata e ripassata a parte in padella (eliminando il burro alla fine o riducendolo)
Aggiunto al soffritto della pancetta a dadini e dei porcini fatti rivenire in acqua (eliminando il burro alla fine o riducendolo). Ovviamente i porcini vanno ben cotti prima di procedere con il resto della ricetta
Aggiunto alla  fine fine delle  castagne, quelle sottovuoto precotte, precedentemente ripassate in padella con una noce di burro

Per un’altra vellutata di zucca, questo scrivevo qualche anno fa. Inoltre se cliccate la parola ZUCCA nel menu’ laterale, trovate altre cose non male, soprattutto l’ottima zucca al forno con le spezie di Artemisia.

…. ehmm ….. errr… mmm… yes/si! ovvio, confesso…il titolo cretino e’ il mio modo scemo di divertirmi con le parole (tutte quelle ZZZZZZ! )…supercalifragilisichespiralitoso!

Written by stefano arturi

12/01/2015 at 22:33

Posted in verdure

Tagged with , ,

5 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ciao Stefano! È un po’ che non scrivo ma ti seguo sempre e mi dispiace che l’avventura a Lyme Regis si sia già conclusa… Speravo di venire.ad assaggiare le tue prelibatezze prima o poi!
    Oggi ti scrivo per dirti che dopo anni che ce l’avevo fra i miei appunti ho finalmente provato la tua ricetta del soda bread ed è fantastica! Lo sto mangiando in tutti i modi, l’unico problema è che lo finisco subito… Il mio alibi è che essendo integrale fa benissimo, vero?!?!
    Un abbraccio e grazie!
    Serena

    Serena

    13/01/2015 at 22:33

    • ciao serene e grazie
      … certo il soda bread essendo integrale fa non solo benissimo, di ppppppiu”!!🙂
      ….coincidenza, l’ho rifatto settimana scorsa dopo molti mesi….io ora preferisco farlo in stampi monoporzioni da muffin, in qualche modo e’ più’ facile monitorarne il consumo. hai provato la versione dolce? aggiungendo delle uvette già’ bagnate e un poco di vaniglia nel liquido (non c’e’ bisogno di zucchero, per me) + o anche con dei semi tostati (o noci). cmq il soda bread e’ uno di quei pani veloci, e ce ne sono tantissimi, che danno molta soddisfazione (poco sforzo, grande risultato)
      ste

      stefano arturi

      13/01/2015 at 22:33

  2. Reblogged this on ilcontoperfavore.

    ilcontoperfavore

    12/01/2015 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: