qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Sardine “in lattina” fatte in casa con la pentola a pressione

with 5 comments

 

Ovvero come cuocere le sardine con la lisca in modo che diventi morbida e si possa mangiare, come accade appunto con quelle in lattina… “Ma Perche?”, qualcuno potrebbe obiettare… le sardine in lattina sono, azzeccando la marca, uno di quei prodotti “pronti” ottimi, veloci, convenienti. In parte concordo (anche se il prezzo delle sardine in lattina in olio d’oliva non e’ che sia irrisorio), ma per fortuna la cucina e’ anche un luogo dove giocare, sperimentare, divertirsi.

Avevo adocchiato la ricetta per “sardine in pentola a pressione” l’anno scorso, in questo bel libro e me l’ero segnata; inoltre ho anche ora voglia di usare la mia ferrari di una pentola a pressione per qualche cosa che non sia solamente brodo e ceci (ho cambiato idea, rispetto all’anno scorso e ora non ci cucino più’ i brasati & co, come sostenevo qui). Tenendo poi conto che le sardine in lattina (assieme ai ceci in lattina) costituiscono uno dei miei “salvavita/risolvi pranzo-cena” da anni e che avrei potuto personalizzarmele, non ho indugiato ulteriormente.

Risultato: stra-buo-ne!! Ho utilizzato meta’ olio EVO e meta’ olio di semi (trattandosi di un esperimento volevo si’ rischiare ma non eccessivamente), ho aromatizzato con aglio, carota, chiodi di garofano, alloro, timo; ho avuto fede e gli dei che vegliano sui cucinieri curiosi  sono stati generosi e mi hanno condotto sano in porto. Consiglio caldamente.

Sulla questione prezzo: ho speso tre sterline e qualche centesimo per 500 g di sardine (quattro belle grosse), tenendo in considerazione anche gli alti ingredienti ecc… magari quasi quasi queste sardine in PaP sono anche un buon affare (oltre che divertenti da provare)??… e in ogni caso, volete mettere la soddisfazione? Ora voglio provare a cuocerle in un carpione leggero e aromatico…

 

500 g sardine, decapitate, sventrate ma con la lisca
1 grossa cipolla affettata, 1 carota affettata, due-tre spicchi d’aglio sbucciati, qualche rametto di timo e di prezzemolo, una foglia di alloro, un pizzico di peperoncino, due chiodi di garofano, qualche grano di pepe
250 ml olio semi + 250 ml olio EVO + 2 cucchiai di aceto

Le sardine vanno messe in una salamoia di acqua fredda e qualche cucchiaio di sale per una mezz’oretta: questo per eliminare residui di sangue. Sciacquarle poi bene.

Sul fondo della PaP versare tutti gli altri ingredienti, sopra questi adagiare le sardine. Salare leggermente. Portare a pressione, ridurre la fiamma al minimo e cuocere per 30/45 minuti: finestra di tempo ampia, lo so, ma penso che valga la pena controllare dopo la prima mezz’ora, per evitare il rischio che le sardine attacchino. Io ho controllato con la punta di un coltello.
Fare raffreddare e consumare il giorno dopo, per dare una possibilita’ ai vari sapori di mescolarsi e fare amicizia

Osservazioni
E’ evidente che avendolo a disposizione, un leggero ed economico, olio di oliva sarebbe ideale
Le verdure diventano leggermente caramellate e sono deliziose

Written by stefano arturi

23/11/2014 at 22:33

5 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. ma… senza alcun liquido? non brucia?

    Serena

    25/11/2014 at 22:33

  2. Bella idea, grazie, Stefano. Ho una sola curiosità: ma come fai a domare gli odori che la PaP diffonde così bene per tutta la casa? A presto, Vincenzo

    borghis68

    24/11/2014 at 22:33

    • Non si domano piu di tanto MA se hai pentola di nuova generazione e qualita non c e molta dispersione. Se vuoi investire le kuhn rikon sono ottime

      stefano arturi

      24/11/2014 at 22:33

      • a saperlo! Non immaginavo che ci fossero così grandi differenze tra le PaP. Ho già ‘investito’ in una utilitaria di PaP l’anno scorso, e tremo all’idea di quali conseguenze odorose potrebbero esserci se ci facessi le sardine

        borghis68

        25/11/2014 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: