qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Curry di tofu, cipolle rosse e anacardi

with 3 comments

Mai dire mai. Mi ero promesso un paio di anni fa che non avrei mai più riprovato a cucinare con il tofu, tanto catastrofiche erano state le mie esperienze. Poi, piano piano, la parte in me che rimane curiosa come una scimmia e ostinata come un venditore di tappeti di Paperopoli, mi ha convinto a riprovarci: era convinta che questo “strano” tofu potesse ancora serbare sorprese positive.
Così è stato:    dell’anno passato ottimi amburgher di tofu e ceci, di quest’anno la crema di cioccolato e tufu. Ora, da circa un mesetto, questo curry, diventato una delle mie cene preferite. Sui meriti/demeriti del tofu ognuno s’informi e decida: per me è un’ottima fonte di proteine vegetali, a basso contenuto di grasso, leggero.

Curry di tofu, cipolle rosse e anacardi 

2-3 porzioni

400 g tofu solido (firm tofu)
2-3 cucchiaini di polvere di curry ( vedete sotto)+ una grattata di noce moscata + mezzo cucchiaino di cannella + un pizzico di cardamomo in polvere e un pizzico di chiodi di garofano tritati
2 grosse cipolle rosse, affettate
300 ml latte di cocco, circa (vedete sotto)
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
qualche cucchiaiata di yogurt bianco
una manciata di coriandolo, tritato
uno spicchio d’aglio, tritato
2/3 cipollotti, tritati grossolanamente
una manciata di anacardi, tostati e tritati grossolanamente

Scolate il tofu, tamponatelo bene con dello scottex e tagliatelo a cubotti. Spolveratelo con il curry e le altre spezie, facendole ben aderire. Tenete da parte le spezie rimaste.
Fate scaldare una larga padella padella antiaderente con due/tre cucchiai d’olio di semi. Quando è caldissimo, aggiungete il tofu, salatelo leggermente e cuocetelo a fiamma gagliarda per 3 minuti circa per lato. Rimuovetelo poi su un piatto.
Pulite la pentola con un pezzo di scottex e rimettetela sul fuoco.
Aggiungete due/tre cucchiai di olio di semi e quando e caldo, rosolate le cipolle, non salandole e aggiungendo anche le spezie rimaste. Quando si sono ammorbidite e iniziano a bruciacchiarsi, aggiungete il latte di cocco e il concentrato di pomodoro. Aggiungete il tofu.
Fate sobbollire per una decina di minuti, a fiamma bassa. Il tutto deve risultare morbido ma non brodoso.Riducete se occorre oppure, se troppo asciutto, aggiungete altro latte di cocco o acqua calda (vedete sotto).
Fuori dal fuoco aggiungete lo yogurt, il coriandolo, i cipolloti, l’aglio e gli anacardi. Io ora aggiungo anche sempre un poco di succo di limone, per tagliare la ricchezza del latte di cocco.
Correggete di sale e pepe e servitelo con del riso basmati/pane indiano/pane italicus/riso integrale ecc ecc…

Variazioni: dopo che la cipolla ha rosolato e prima di aggiungere il latte di cocco ho anche provato ad aggiungere (non tutti assieme ovviamente):
spinaci bolliti e strizzati
ceci cotti
Cavolfiore cotto, tagliato a cimette
Zucca arrostita, a cubotti

Curry: deve essere fresco. Se il vostro barattolino ha più di quattro mesi: prendete la mira e cercate di fare canestro mirando alla pattumiera. In rete molte ricette per farselo fresco: ne vale la pena!

Latte di cocco: mi piace, ma con moderazione.  Questo piatto “arriva a prendere” fino ad una lattina di latte di cocco (da 400 g): a voi la scelta. Io preferisco sempre, se desidero un risultato più cremoso, aggiungere altro yogurt alla fine. Come sempre, de gustibus…

Written by stefano arturi

23/10/2011 at 22:33

3 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. wow… pensa che io ODIO il tofu e ce l’ho nella dieta, una volta a settimana…
    va bè, al momento non la sto seguendo la dieta (e si vede) e non ho mai provato a cucinare con il latte di cocco ma questa ricetta mi intriga perchè amo le spezie e tutto il resto🙂
    Me la segno e la provo appena riprendo SUL SERIO la dieta ^^, grazie!
    Ne approfitto per FARTI TANTI AUGURI DI BUONE FESTE🙂

    Gata da Plar Mony

    21/12/2012 at 22:33

    • io direi di riprovare, soprattutto se vuoi ridurre magari proteine animali. prova anche le polpettine di tofu (con tufo e ceci, magari con prezzemolo e aglio e un sospetto di pecorino). pensa che adesso che qui a Lyme regis il tofu, quello buono, proprio non lo posso avere… ovviamente mi manca un sacco. ciao e un sereno 2013, qui o in norvegia🙂 st

      stefano arturi

      21/12/2012 at 22:33

  2. anch’io con il tofu ho avuto la stessa esperienza, poi però ho voluto riprovarci ed è andata meglio, quindi ora faccio attenzione alle ricette proposte così da avere idee alternative in proposito e questa tua idea mi piace, ciao!

    astrofiammante

    23/10/2011 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: