qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Cherry brandy e altre conserve

with 9 comments

In queste ultime settimane il piano basso del mio frigorifero è stato colonizzato da barattoli di marmellata: fragole, ciliegie e albicocche, fino ad ora. Prevedo arrivo di nuove truppe: susine e pesche.Quest’armata brancaleone di barattoli di tutte le dimensioni e fogge ha spinto in fondo, nell’angolo, il Christmass pudding di due anni fa. Un barattolo di chutney di peperoni rossi, vista la portata dell’invasione e essendo lui oramai anzianotto e alla fine di una gloriosa carriera (risale a tre anni fa), ha pensato bene di non lasciarsi prendere a strattonate dai nuovi arrivati e ha chiesto asilo al piano superiore.  Il suo vicino di casa è uno sdegnoso barattolone di peperoni in agrodolce, molto consapevole del suo fascino sul padrone di frigorifero, ovvero il sottoscritto.

In zona, ma quiete, le piccole cotognate a forma di madeleine, sontuose nel loro colore vinaccia, avvolte nella cartaforno avorio, consapevoli che al momento pero’non hanno grandi possibilità di fare breccia nel mio cuore: ritorneranno in auge con i primi freddi e la voglia di formaggi erborinati e vini rossi importanti.Scomparso, forse regalato, un barattolo di aglio sott’aceto che, evidentemente, era stato per me una fugace avventura senza importanza.

Ovvero: alberga in me, mite ma tenace, uno spirito conserviero che, apina operosa,  zitto zitto ma con costanza, si mette diligentemente all’opera. Ha la sua massima espressione nella tarda primavera e in estate, ma ha anche un puntuale e perentorio ritorno in pieno inverno, quando a quelli di frutta estiva, sostituisce barattoli e barattoli di marmellata di arance.

Quest’anno, forse perche’ il loro prezzo è piu che accettabile (2.60 al kg per una cassetta da due kg), il mio spirito conserviero, che ha buona memoria, mi ha sfruculiato: “perché non andare a ripescare quella vecchia ricetta inglese di cherry brandy mai provata e sempre sospirata?”

Due cassettine di ciliegie dopo (utilizzate per marmellata e per cherry pie)… mi sono messo all’opera. Diventeranno, si spera (la ricetta non è mai stata provata, ma la fonte è eccellente), una gradita e preziosa offerta di fine  pasto, a dicembre, magari sotto Natale.  Un cherry brandy.

Cherry brandy per Natale

Ho utilizzato un vaso bormioli da 1.5 lt e circa 1.5 kg di ciliegie. Ma le quantità non possono essere preciseHo lavate le ciliegie. Il loro picciuolo è stato accorciato e ognuna è stata punzecchiata con uno stuzzicadenti. Le ho versate nel vaso e ho coperto con zucchero fino a due terzi. Ho poi versato del brandy(nazionale e straeconomico del supermercato): circa mezzo litro. Il vaso riposa ora nell’armadio. Vedremo che succede…

… Sul tavolo di lavoro della cucina intanto le un chilogrammo di melanzane già aspetta di essere trasformato in sott’olio, con aglio, menta e peperoncino. La fabbrica del duomo non ha mai fine, si dice a Milano.

Written by stefano arturi

21/06/2011 at 22:33

Posted in dolci, frutta, libri

9 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. ciao clelia
    anche qui caldo e io sto invecchiando. ho fatto il pane, buono ma ho imprecato per ore a me stesso.
    ciao bella
    ste
    ps… proprio stamane ti ho pensato… e se mi facessi due zaeti di clelia,

    stefano arturi

    26/06/2011 at 22:33

  2. no semplici, ma hai ragione albicocche e cardamomo da urlo
    ciau.s

    stefano arturi

    25/06/2011 at 22:33

    • ….vabbe’ seplici.. mi accontenterò…
      Qui un caldo caldo ed umido umido.. mica fa venire voglia di accendere il fuoco….
      per quest’aqnno, ancora.., passo!!! e mi affido al buon cuore altri…(leggi amrmelate di fichi per la piccola..)
      Ciao e buona domenica
      Clelia

      clelia

      26/06/2011 at 22:33

  3. col cardamomo… please??
    Clelia

    clelia

    24/06/2011 at 22:33

  4. “ognuna è stata punzecchiata con uno stuzzicadenti”, che pazienza, Stefanovich! Mi hai fatto ricordare una scena di quel film con Thomas Milian in cui lui, che fa il cuoco cinese, farcisce chicchi di riso con formiche. Eh lo so, questi riferimenti colti se non sono io a farli in questo tuo blog non li fa nessuno!🙂
    Ma torniamo alle ciliegie: a me la frutta sotto spirito – si può dire così? – non è mai piaciuta ma come idea regalo natalizia la trovo fantastica (per esempio al babbo e alla suocera, grandi amanti di robe alcoliche).
    Invece potrei fare le bave sul barattolo della melanzane sott’olio, quelle sì che sono pane per i miei denti!
    Saluti (aspetto con Clelia gentile omaggio di barattoli di marmellata)

    Duck

    24/06/2011 at 22:33

    • dire la verit qui enfasi non sulla frutta ma sul brandy che diventa appunto cherry brandy, signora mia. stamane altri du kili de marmellata albicocca ciau

      stefano arturi

      24/06/2011 at 22:33

  5. ti leggo ben ispirato, anche letterariamente! e invece con queste temperature, panifichi? mi piacerebbe risvegliare il lievito per un bel pane semiintegrale, ma temo che possa mal reagire con questo clima tropicale..

    mjkmi

    23/06/2011 at 22:33

    • poco pane. ne ho fatto uno usando LM disidratato di naturasi: so so… ma forse ok per pizza

      stefano arturi

      23/06/2011 at 22:33

  6. .. le ciliegiele preparo come fai tu.. però senza brandy.. e sono una goduria!!! Complimenti per la produzione: non è che Duck e la sottoscritta possono inviare un cloppete cloppete expresssss per il ritiro?
    Da me al momento il frigo si gode il restyling ( meno ripiani = meno spazio organizzato e soprattutto no porta attrezzata 😦 )dopo il lievito che ha giocato a flipper…..
    Ciao a Milano
    Clelia

    clelia

    21/06/2011 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: