qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Cozze al curry

with 8 comments

Le preparo poco e quando lo faccio mi do del cretino per non farmele piu’ spesso: saporitissime, veloci, economiche. Meno di 4 euro per un pacco da 1 kg di cozze gia’ pulite: due porzioni, che diventano sei se si utilizzano le cozze per una pasta o un risotto. Tra l’altro sono fra quei “pesci” (si’ lo so  non sono pesci ma ci siamo capiti…) che si possono mangiare liberamente e con la coscienza tranquilla, anche se provengono da allevamenti. Tombola.Non volevo nulla di pomodoroso. Avevo del buon curry in casa, del coriandolo (ma anche il prezzemolo va bene), vino bianco…

Soffriggete dolcemente un grosso scalogno tritato e 4/6 spicchi di aglio fresco a fettine, in olio o burro.  L’aglio fresco è adesso di stagione ed è piu’ delicatamente aromatico rispetto a  quello “conservato”: io ne voglio approfittare. Se avete del timo o dell’alloro, aggiungeteli ora. Il soffritto sara’ piu’ saporito.
Aggiungete 1 cucchiaino di curry e fate insaporire per 20/30 secondi: se la fiamma è troppo alta, brucerete le spezie che diventeranno quindi amare. Attenzione. Una precisazione: le spezie non si conservano all’infinito: se il vostro curry ha piu’ di sei mesi, oserei dire che è pronto per la pattumiera.
Aggiungete un bicchiere scarso di vino bianco e uno d’acqua, meno di 200 ml in totale. Una punta di concentrato di pomodoro conferisce al piatto un bel colore, ma non esagerate: questo vuole essere comunque un piatto “in bianco”.
Alzate la fiamma e fate ridurre a meta.
Aggiungete le cozze e incoperchiate.
Cuocete per 5 minuti circa, rimuovendo le cozze man mano che si aprono.
Se qualche cozza fa l’ostinata, insistete, a volte basa un minuto in piu’ di cottura perche’la resistenza venga vinta.
Rimuovete le cozze dal guscio e tenetele da parte.
Riscaldate il brodo, versateci le cozze. Fate scaldare per un minuto. Impreziosite il tutto con una noce di burro: io ho usato creme fraiche, a dire la verita’.
Versate in due fondine, zigzagate con dello yougurt intero e spolverate con peperoncino rosso fresco tritato e coriandolo spezzettato.

Da servire ovviamente con una fetta di pane tostato, per un bastardissimo piatto italo/indiano/mengeghino.

Written by stefano arturi

26/05/2011 at 22:33

8 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. io di cozze potrei mangiarne chili su chili con grande agio e disinvoltura. al curry mai provate, ma in bretagna, anni fa, mi sono letteralmente imbottita di cozze alla panna – che detto così fa impressione, ma è un piatto divino, almeno per me.
    credo che Clelia facesse riferimento al fatto che bisognerebbe mangiare le cozze nei mesi nel cui nome c’è la R (o qualcosa del genere, vero Clelia?).
    Sapete che le cozze sono euforizzanti? Lo garantisco!

    Duck

    27/05/2011 at 22:33

    • lei sfonda un portone aperto e stra/aperto: cozze alla panna sono da sballo, soprattutto se creme fraiche…
      quack

      stefano arturi

      27/05/2011 at 22:33

    • I mesi con la R sono quelle cose che impari da piccola e che ti porti dietro come una seconda pelle. A me piacciono solo saltate con l’aglio (poco) ma tanto prezzemolo o al forno. Da piccola se ne preparavano lecarde su leccarde e poi in forno.. Semplicemente divine. per me alla panna o crème fraiche sono off limits..
      L’abbimnamento con i gnocchetti di barbabietola sono uno sfizio che rendono più unico il piatto .. anche una buona fetta di pane appoggiata sul sughino è un previlegio da pochi.. pane toscano o tipo toscano però….
      ciao
      Clelia

      clelia

      27/05/2011 at 22:33

  2. non sarebbe stagione di cozze..però vabbè.. sono buone!! Per un piatto unico un pò insolito.. perchè non provi a servirle con dei gnocchetti di barbabietola?? Li ho assaggiati e sono da sballo….
    Buona giornata a Milano.

    Clelia

    clelia

    27/05/2011 at 22:33

    • anche io so di questa cosa, che le cozze vadano mangiate nei mesi freddi… ma penso che oramai, essendo tutte di allevamento, il problema forse non si pone, ma effettivamene me la pongo sempre la questione… ah, a proposito, parlando di “pesce”: tempo di slow fish a genova… chissa’ se qcuno va…

      stefano arturi

      27/05/2011 at 22:33

  3. bella e particolare l’idea del curry nelle cozze, mi piace, le cozze mi piacciono ma alla fine mi stufano, e con questa ricetta mi piacerebbero di più!

    lagaiaceliaca

    26/05/2011 at 22:33

  4. Io ti adoroooooo! Sai quanto ho cercato questa ricetta?!?!?! Un paio di anni fa con i miei genitori siamo andati in Normandia e abbiamo mangiato delle moules au lait … da allora sono alla ricerca di questa meraviglia! Grandioso!!!!! Baci, Titti

    Titti@CuisineOblige

    26/05/2011 at 22:33

    • ciao titti… benvenuta. .. cozze au lait.. col curry? .. ci sta oserei dire (+ creme fraiche mi sa..).. ciao ste

      stefano arturi

      27/05/2011 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: