qbbq

Quanto basta di cucina & altro

Baccala’ + che le cose si stiano muovendo?

with 6 comments

Poi riporto con chiarezza, ma sono in agitazione da casalinga isterica….
Al mio Carrefour ho visto, per la prima volta in un supermercato, del pesce (baccala’ gia’ bagnato) proveniente da PESCA SOSTENIBILE  (a 22 euro/kg). Che il mercato inizi a cambiare. Urge indagine. Riaggiorno quando ne so di piu’.

Written by stefano arturi

08/02/2011 at 22:33

6 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Oggi sono andato al super per recuperare nome del distributore del baccala’ da pesca sostenibile … e non c’era piu’ (il baccala’). neanche in rete trovo info. help.

    stefano arturi

    15/02/2011 at 22:33

  2. ciao stefano! io faccio molta fatica a comprare il pesce. quello di allevamento è di solito pieno di schifezze e antibiotici vari, e quello pescato al super spesso non mi convince o addirittura quasi non lo torvo. vorrei trovare produttori di pesce bio o almeno sostenibile ( penso ci sia differenza) .. ma… chissà

    valentina

    09/02/2011 at 22:33

    • ciao vale
      il pesce bio (pesca sostenibile) esiste, soprattutto funziona a livello gas. io ho scovato questo
      http://www.pescebiologico.com/PB/Chi_siamo.html
      che forniscono un paio di gas di milano, se non erro. io ho quasi rinunciato a mangiare pesce, se non il pesce azzurro che trovo al mio gs.

      stefano arturi

      09/02/2011 at 22:33

      • grazie!

        qui a novara sono in contatto con un paio di gas ma non li frequeto molto.
        proverò subito a vedere il sito che mi consigli.

        valentina

        10/02/2011 at 22:33

  3. devo leggere bene l’etichetta poi sapro’ dire.
    esselunga: concordo: grandi prodotti.
    …sul banchetto del pesce del mercato …non mi trovi d’accordo: penso,a giudicare da quello che ho visto al mio mercato, che anche li accada moltissima vendita “poco seria”: pesci troppo giovani/piccoli e un sacco di pesci che non dovrebbero essere venduti.
    penso che sia proprio la grande distrbuzione che dovrebbe dare esempio pero’, rifornendosi almeno in parte da venditori di “pescato etico”

    stefano arturi

    08/02/2011 at 22:33

  4. ehehehe… scusa ma mi sono immaginata la scena di te che resti basito davanti al banco del pesce con occhi a palla e bocca spalancata…. immagino le cose stiano cambiando.. ma vorrei proprio vedere quanto di vero ci sia e quanto in realtà non sia solo immagine… ho capito che esselunga non ti piace, ma loro su queste cose ci hanno sempre lavorato e investito… che poi la politica aziendale faccia schifo, sono d’accordo, ma il cliente è davvero messo in condizioni di scegliere… fine pippotto, che ci tengo a precisare non è a favore di esselunga, ma solo a favore della grande distribuzione, che si muove lentamente ma per fortuna si muove… io intanto resto al banchetto del pesce al mercato😉

    n.

    08/02/2011 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: