qbbq

Quanto basta di cucina & altro

il post ritardatario + insalata di rucola e melone

with 14 comments

Post che poco centra con la stagione, avendo la ricetta una vocazione estiva. Ma dato che al supermercato  trovo ancora ottimi meloni e che si tratta di una cosa buona/buona, mi sento meno in colpa.

Le insalate con la frutta sono una mia scoperta recente, di questi ultimi due/tre anni: insalata di arance, di cachi,  col melograno in autunno/inverno e di pesche, melone, cocomero in estate. Le regole base, piu’ o meno, sono:

• abbinare alla frutta (dolce), ingredienti saporiti/salati/aciduli/stuzzicanti, come pomodori non troppo maturi, pecorino, feta, rucola, anelli di cipolla rossa, pancetta croccante (passata a grill), formaggi piccanti e cremosi, affettati, acciughe sott’olio.
• Non eccedere con la vinaigrette
• Aggiungere qualche erbetta profumata come menta, basilico, prezzemolo

Queste insalate sono particolarmente belle da vedere se presentate su piatti larghi e bassi, in un solo strato.

Insalata di rucola e melone (e pecorino)

Tagliare il melone a pezzetti. Condirli con una vinaigrette, sale di Maldon e pepe nero abbondante.
Condire la rucola con altra vinaigrette e una timida nevicata di pecorino.
Fare incontrare i due findanzati, mescolare bene e godere felici della loro unione.
Ho anche aggiunto delle acciughe sott’olio, un paio di volte.

In estate, secondo i miei appunti degli anni scorsi, aggiugo anche dei pomodori non troppo maturi.  A volte anche della feta.

Written by stefano arturi

25/09/2010 at 22:33

Posted in Uncategorized

14 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Stefano.. te ne avevo parlato via mail…
    non amo il dolce perchè il dolce non mi piace ma e torte di mele e le crostate le mangio, poco ma le mangio..
    Ritornando alle insalate.. voglio provare radicchio di chioggia songino, noci e mela una di queste sere…
    che dici??

    clelia

    27/09/2010 at 22:33

    • … strani i palati, cosi’ diversi. l’insalata che proponi a me piace molto. direi di tostare le noci e se lo trovi di usare un olio di noci (in italia costosissimo purtroppo). inoltre, lo so che scelta banale, io aggiungerei anche una piccola quantita’ di pecorino/formaggio di capra.

      stefano arturi

      28/09/2010 at 22:33

  2. .. andrà a finire che mi convincerete a ixare frutta e verdura… cachi no.. per carità però!!!
    Bellissimi sulla pianta, a testa in giù sul tavolo a maturare..ma oltre NO!! troppo dolci e splampy come dico io.. Credo inizierò con mele e pere …poi un frutto alla volta..
    Ciao
    Clelia

    clelia

    27/09/2010 at 22:33

    • ma devi provare i cachi mela!… quelli dolci ma compatti… cmq anche quello normale beccato al punto giusto non diventa splampy (anche se quelli splampy che ti sbrodoli giu’ tutto sono quelli che prefersico, confesso)… ma clelia, nn mi dirai che a te un insalata di indivia, mele, noci, gorgonzola …no?????? oppure semplicemente pere, pane e noci e formaggio, noooo???

      stefano arturi

      27/09/2010 at 22:33

      • le noci col gorgonzola le usavo una volta per fare dei tagliolini ‘saltati’… mai mangiato l’abbinamento da te proposto(assaggiato appena noci e gorgonzola.. non potendo mangiarlo.. così anche le pere…le adoro ma mi fanno male…).
        Sono un caso limite… sight..😦 checepossoffà…
        Mi piace però l’insalata con la frutta secca(che non dovrei mangiare neppure quella vedere..) ..
        pere e gorgonzola una volta era un classico.. c’era anche un ripieno di tortelli con pere gorgonzola e miele.. impossibile per me: primo perchè non amo il dolce, poi il gorgonzola..poi le pere .. uff…
        Sono da ‘cassonetto’!!!
        Cambio post……
        Clelia

        clelia

        27/09/2010 at 22:33

        • … no, non direi. diciamo che le tue limitazioni a tavola ti costringeranno a chissa’ quali invenzioni o scorribande gastronomiche…. pero’ la mela, quanto meno quella la puoi mangiare, vero? cioe’ la torta di mele, la tart tatin ecc… oppure quel “non amo il dolce” di fatto … ti impedisce anche di apprezzare ‘ste cose?… ma quindi nessun formaggi? neanche il parmigiano o il grana?

          stefano arturi

          27/09/2010 at 22:33

  3. Anche io sono una grande fan di insalate con frutta: la mia preferita è forse quella di Nigellona con anguria, olive nere, cipolle rosse e feta.
    (A proposito: l’ultimo Nigellone non è un granché; però è vero che non l’ho guardato molto, ancora)

    Duck

    26/09/2010 at 22:33

    • oddddiiioooo!! NOOOOOO, un altro libro deludente da ms L. e mo’ come famo?? paperotta mia bbbella??? sei a lutto??? anguria et alia: classicone. buono. s

      stefano arturi

      26/09/2010 at 22:33

  4. eh si che in questa grigia e piovosa domenica autunnale, qusto piatto che evoca l’estate ci sterebbe benissimo sai?
    grazie dei tuoi suggerimenti sempre preziosi!
    un caro saluto e buona domenica
    dida

    dida

    26/09/2010 at 22:33

    • dida. ma da dove scrivi? qui a milano giornata scintillante di sole tardivo, l’ultimo sole di fatto. belli/issi/issima giornata/ ciao ste

      stefano arturi

      26/09/2010 at 22:33

  5. io queste insalate le amo e me le faccio spesso andando a istinto, ma adesso che leggo i tuoi consigli ho la conferma che il mio istinto mi ha guidato bene, dato che è proprio quel che cerco quando le preparo,buona domenica!

    astrofiammante

    26/09/2010 at 22:33

    • 🙂 fra poco si riparte con insalata di cachi e fra un paio di mesi di arance…. io le amo! non ho mai provato insalata con prugne, che ho letto essere strabuona.next summer. ciao astrof.ste

      stefano arturi

      26/09/2010 at 22:33

  6. e va benissimi perché qui e´iniziata la primavera e ci sono i primi timidi frutti dell’estate…Ciao, Simonetta

    Glu.fri

    26/09/2010 at 22:33

    • ciao simonetta
      qui invece, quanto meno a milano, si sente nell’aria che ormai e’ autunno. sono giornate belle, ma oramai proprio si annusa, anche nello smog di milano, aria di funghi, castagne e serate freddine. zucca. melograni… belloooo… tu goditi la tua primavera pero’! che frutti/verdura ci sono li in primavera? come sono i mercati/negozi argentini? e i prodotti italiani (parmigiano, parma ecc), li trovi facilemte? riesci cioe’a cucinare italiano o con difficolta’? ciao/ste

      stefano arturi

      26/09/2010 at 22:33


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: